mercoledì 9 agosto 2017

Ada Montellanico - Casa del Jazz 2017

Ada Montellanico ha presentato l'omaggio a Abbey Lincoln con il suo nuovo CD "Abbey's Road" rappresentando con estrema originalità quello che è il carattere africano del suo mondo sonoro e la sua profonda trasgressività.

La scelta di creare una band atipica, dona a questa particolare formazione un sound energico e coinvolgente, esaltato dagli arrangiamenti curati dal grande trombettista Giovanni Falzone.
A loro si uniscono alcuni degli astri nascenti del jazz italiano: Matteo Bortone al contrabbasso, vincitore del Top Jazz 2015, Filippo Vignato al trombone, vincitore del Top Jazz 2016 ed in fine Erman Baron alla batteria.





















Simona Sciacca - Atina Jazz 2017

La cantante siciliana Simona Sciacca, accompagnata da Alessandro Chimienti (chitarra) e Mauro Menegazzi (fisarmonica), si è esibita nello splendido scenario del giardino dell’Albergo Diffuso Sotto Le Stelle di Picinisco (Fr). Dotata di grande talento e di una voce profonda e passionale (voluta da Alessandro Mannarino per la registrazione di alcuni suoi brani e attualmente in tournée con lui), con Simona abbiamo attraversato sonorità che vanno dalla musica popolare siciliana a quella portoghese e sud-americana. 











Micol Picchioni - Atina Jazz 2017

L’arpa di Micol Picchioni ha fatto vibrare la suggestiva scalinata di Gallinaro (Fr), con un repertorio davvero unico: dai Coldplay a Michael Jackson, dai Genesis a brani di sua composizione, passando per la tradizione celtica e qualche perla di musica classica.









domenica 30 luglio 2017

Sarah McKenzie


Prima volta a Roma per la cantante, pianista e compositrice 28enne australiana, nuova stella del vocal jazz (Aria award 2012) che presenta il suo nuovo album: Paris in the rain.

Hugo Lippi, chitarra
Pierre Boussaguet, basso
Marco Valeri, batteria












sabato 22 luglio 2017

Mafalda Arnauth - Atina Jazz 2017


Nata a Lisbona il 4 Ottobre, 1974, mostra la sua passione per la musica fin da bambina. Per puro caso, Mafalda Arnauth scopre il fascino del Fado, interpretando con la freschezza caratteristica di una voce giovane. L'album del debutto, nel 1999, contiene già sue composizioni, sotto la guida del produttore João Gil. E subito un successo di vendite e di critica e, l'anno successivo,  otterra una nomination nella categoria Best Performer per il "Golden Globes" SIC. Il debutto in un concerto a Lisbona prende finalmente luogo nel settembre 2000. Nell'ottobre 2001, Mafalda Arnauth esegue il secondo concerto a Lisbona, nella sala maestosa di Culturgest, che segna l'inizio di un tour di diverse capitali europee.











Marialy Pacheco & Joo Kraus - Atina Jazz 2017



Marialy Pacheco è stata vincitrice del concorso di pianoforte a Montreux Solo nel 2012. 
È  stata la prima donna a vincere questo premio in 15 anni di storia del concorso. 
La presidente della giuria, Leszek Mozdzer, ha dichiarato: "La decisione tra i tre contendenti è 
stata dura.
Alla fine, la gioia dei concorrenti nell'esecuzione e la sua autenticità guidavano la nostra decisione ". 
Nata all'Avana 1983, Marialy Pacheco è cresciuta in una famiglia musicale e ha iniziato studi di 
pianoforte sin da presso il Conservatorio Alejandro García Caturla. 
A 15 anni ha freuentato l'Escuela Nacional de Artes, seguita da tre anni di studi di composizione sotto 
Tulio Peramo l'Istituto Superior de Artes di L'Avana. 
Nel 2002 ha vinto il concorso cubano Jo-Jazz, con il vincitore del premio Grammy Chucho Valdes 
che presiede la giuria. Due anni dopo ha registrato il suo primo album "Bendiciones". 
Si trasferisce poi in Germania, muovendosi in tutta l'Europa, sia come solista che con il suo trio, 
costruendosi una reputazione internazionale. 
Nel 2014, Marialy è stata proclamata primo pianista femminista di jazz in tutto il mondo per essere 
un "Artista Bösendorfer" ufficiale.